Rumore alla testa e alle orecchie


Probabilmente ogni persona ha avvertito rumori nella testa e nelle orecchie. I pazienti lo descrivono come cigolio, squillo, ronzio e altre sensazioni spiacevoli. Una condizione simile si verifica raramente per motivi fisiologici ed è più spesso un sintomo allarmante che richiede un atteggiamento più attento alla propria salute e una consulenza specialistica.

Tipi e classificazione

Gli organi interni lavorano costantemente nel corpo umano ei processi vitali non si fermano. Durante questo sorgono suoni somatici, che normalmente non sono udibili, poiché interrotti dai rumori dell'ambiente esterno. Tuttavia, in determinate condizioni, i suoni somatici diventano più distinti. Un ronzio alla testa può essere causato da:

  • percezione intensificata dei suoni interni (battito cardiaco, respiro e altri simili)
  • la comparsa di rumori assenti nella norma
  • amplificazione del suono dei rumori corporei standard

In condizioni patologiche, alcuni rumori vengono uditi anche da una persona in piedi accanto a lui. Tuttavia, più spesso i suoni nella testa e nelle orecchie sono soggettivi e si verificano in disturbi accompagnati da vibrazioni o contrazioni meccaniche. Questo rumore interno è chiamato tinnito e viene utilizzato indipendentemente da come il paziente descrive il proprio disagio. L'acufene non è una diagnosi, ma un sintomo che può verificarsi in molte condizioni..

Secondo varie classificazioni, il rumore può essere:

  • Obiettivo (ascoltato con strumenti medici) o soggettivo (solo il paziente sente)
  • Il sintomo principale (per malattie dell'orecchio) o aggiuntivo (manifestazione di altre patologie)
  • Bassa o alta frequenza

A seconda dell'intensità, la manifestazione del sintomo è classificata in fasi:

  1. Suono silenzioso, nessun disagio
  2. Rumore debole che irrita il paziente
  3. Suono costante che interferisce con il sonno e il riposo
  4. Suoni forti che causano aggressività e disabilità

Sintomi

La descrizione standard per l'acufene è "ronzio nelle orecchie". Tuttavia, oltre allo squillo, il paziente può provare una sensazione di cigolio, fruscio, ronzio, rumore dell'acqua, crepitio, fruscio, ronzio. Allo stesso tempo, il paziente può lamentare una maggiore sensibilità al suono o, al contrario, la perdita dell'udito. A volte il sintomo si verifica da parte di un orecchio, a volte - contemporaneamente in entrambi. Eliminando la causa principale, il disagio scompare.

Le ragioni

L'acufene si verifica per una serie di motivi. Alcuni di loro sono violazioni temporanee che possono andare via da sole. Altre sono patologie anatomiche o funzionali (più spesso strutture dell'apparato vestibolare o del cervello). A seconda della causa del rumore, può essere l'unico disagio o uno dei numerosi sintomi spiacevoli..

Il rumore oggettivo (che può essere udito da altri) è spesso causato da disfunzioni muscolari e vascolari. Questi ultimi sono caratterizzati da un cambiamento nell'intensità dei suoni, la loro combinazione con il polso e l'amplificazione con un aumento della pressione sanguigna. Nei disturbi neuromuscolari, il rumore non è associato al polso ed è più simile a un crepitio.

Il rumore soggettivo è più spesso causato da danni all'apparecchio acustico. Il meccanismo per la formazione di suoni fastidiosi è attivare l'analizzatore uditivo dopo qualsiasi danno nel corpo. L'attivazione si manifesta sotto forma di eccitazione spontanea, a seguito della quale i nervi trasmettono un segnale sonoro al cervello. Poiché non vi è alcun riconoscimento delle informazioni, il cervello percepisce tali impulsi come pericolo. Per questo motivo, molti pazienti diventano emotivamente stressati e ansiosi al primo segno di un tale rumore..

Patologie del tessuto vascolare e nervoso

Patologie strutturali o disturbi funzionali dei vasi cerebrali sono una delle principali cause della comparsa degli acufeni. Spesso la causa principale è l'aterosclerosi delle arterie o il loro eccessivo spasmo. A causa del restringimento dei vasi sanguigni, sorgono ostacoli per il movimento del sangue e il suo vortice e una persona sente un ronzio nella sua testa.

Tali malattie di solito procedono in una forma cronica, quindi il sintomo perseguita costantemente il paziente. Nel tempo, l'intensità del rumore può aumentare e le condizioni generali e le prestazioni del paziente possono peggiorare. L'acufene è spesso accompagnato da vertigini, disturbi cognitivi e disturbi della memoria. Con le patologie vascolari, il cervello riceve meno ossigeno, sperimenta la fame e funziona peggio, il che influisce negativamente sulla qualità della vita umana. In assenza di un trattamento adeguato, sono possibili complicazioni dell'apparato visivo, una notevole diminuzione delle capacità mentali e dell'invecchiamento della pelle.

L'acufene è presente anche nella distonia vegetativo-vascolare, in cui i vasi perdono tono ed elasticità o diventano eccessivamente spasmodici. L'ulteriore sviluppo della patologia è simile al precedente: una nutrizione tissutale insufficiente porta all'ipossia cerebrale, al rallentamento dell'attività nervosa e al deterioramento della qualità della vita del paziente. Insieme al rumore, la persona spesso sperimenta vertigini e perdita di coordinazione.

Nevrosi

Sotto l'influenza di fattori traumatici, alcune persone sviluppano nevrosi o altri disturbi mentali, che sono accompagnati da disturbi somatici e autonomici. In tali condizioni, la sensibilità dell'apparecchio acustico aumenta e si verificano anche disturbi nella conduzione degli impulsi nervosi. Il risultato è la fissazione dell'attenzione sui normali rumori meccanici e la loro distinta udibilità..

Anemia

A prima vista, il legame tra rumore della testa e anemia non è evidente. Tuttavia, l'anemia è un sintomo di molte malattie che sono accompagnate da carenza di ossigeno, una delle principali cause di acufene..

Una diminuzione della quantità di emoglobina porta all'ipossia di tessuti e organi, incluso il cervello. La fame prolungata di ossigeno interrompe le funzioni cerebrali, contribuisce alla comparsa di debolezza generale, vertigini e calo della pressione sanguigna. L'anemia è una condizione secondaria che si verifica in presenza di altre malattie. Il rumore nella testa appare a causa dell'anemia. Puoi sospettare un problema da una combinazione di sintomi:

  • mal di testa
  • rumore nelle orecchie
  • mancanza di respiro e tachicardia
  • debolezza e stanchezza
  • vertigini
  • pallore della pelle

Tali condizioni richiedono un trattamento urgente, poiché successivamente portano a cambiamenti gravi e persino irreversibili. L'anemia viene diagnosticata facilmente dopo un esame del sangue.

Osteocondrosi del rachide cervicale

Il sangue fornisce al cervello sostanze nutritive e ossigeno. Entra nelle arterie lungo i canali del rachide cervicale. Qui, alcuni pazienti hanno spasmi o compressione vascolare. Se l'apporto di ossigeno al cervello è disturbato, una persona avverte ipossia e tinnito ossessivo.

Molto spesso, la causa dello scarso afflusso di sangue è l'osteocondrosi, una condizione di disturbi degenerativi nei dischi intervertebrali. La struttura e la forma alterate del disco portano a un posizionamento errato del rachide cervicale e alla compressione dei vasi sanguigni. I sintomi concomitanti sono spesso intorpidimento delle dita, dolore al collo, vertigini. L'osteocondrosi è difficile da trattare e spesso rimane con il paziente per tutta la vita.

Con l'osteocondrosi, sono possibili disturbi dell'apparato visivo sotto forma di comparsa di "mosche" o deterioramento della chiarezza della vista. Una caratteristica caratteristica è l'aumento del disagio con i movimenti della testa.

Intossicazione da alcol e droghe

Alcuni farmaci hanno un effetto ototossico piuttosto forte. Anche con un breve ciclo di trattamento, i pazienti sviluppano problemi di udito. Dovresti prestare particolare attenzione con antibiotici e farmaci del gruppo FANS. Con intossicazione cronica da alcol o con una forte intossicazione occasionale, i prodotti tossici che sono entrati nel corpo influenzano le strutture del cervello, il che porta all'ipossia e una sensazione di squillo.

Patologie endocrine

Spesso le cause del rumore alla testa sono disturbi endocrini, in particolare problemi alla tiroide e diabete mellito. La diagnosi finale viene effettuata solo dopo un esame completo del paziente e una valutazione dei risultati di un esame del sangue. Di solito, per il trattamento, è necessario sottoporsi a un ciclo di terapia con iodio, regolare la nutrizione e prestare attenzione allo stato psico-emotivo.

Con il diabete, i pazienti sperimentano iperglicemia e disturbi metabolici. Nel tempo, ciò porta a disfunzioni del cervello, comparsa di irritabilità, disturbi del sonno, patologie della conduzione nervosa e ronzio patologico nella testa. Una delle complicazioni note del diabete è la perdita dell'udito. Il meccanismo esatto per lo sviluppo della sordità è sconosciuto, ma si ritiene che sia associato a danni ai vasi sanguigni e malnutrizione dei tessuti..

Malattie dell'orecchio interno

L'acufene può essere causato da danni all'orecchio interno o dalla presenza di processi infettivi e infiammatori. Le patologie sono congenite o acquisite. Le lesioni fisiche di solito si verificano nelle persone le cui professioni sono associate a rumori forti e costanti, così come nei giovani che ascoltano musica ad alto volume attraverso le cuffie per lungo tempo.

I processi infiammatori portano all'irritazione delle strutture dell'orecchio medio e interno, il che fa venire le vertigini a una persona e sente il rumore. La malattia di Meniere è accompagnata da un aumento del volume del fluido interno e della pressione nel labirinto. I primi sintomi sono l'insorgenza di suoni, vertigini e disturbi del sistema nervoso autonomo e successivamente si verifica una sordità progressiva.

Cadute di pressione

Anche l'ipertensione intracranica e comune sono associate all'acufene. Ulteriori sintomi qui sono nausea, pulsazioni alle tempie, dolore. Tali condizioni possono essere innescate da situazioni stressanti, attività fisica eccessiva, abuso di alcol o fumo..

Una diminuzione della pressione sanguigna provoca anche un ronzio nella testa. Con uno spasmo acuto o un forte rilassamento dei vasi, l'afflusso di sangue al cervello viene interrotto, il che provoca una sensazione di pulsazione e rumore. Alcune persone sono sensibili ai cambiamenti della pressione atmosferica. In questo caso, durante un volo in aereo, un lancio con il paracadute e persino cambiamenti delle condizioni meteorologiche possono comparire congestione nelle orecchie o rumore..

Possibili complicazioni

Il ronzio nelle orecchie indica sempre una sorta di violazione e normalmente non dovrebbe apparire in una persona sana. In assenza di un trattamento adeguato, i processi patologici che si verificano con l'acufene possono portare alle seguenti complicazioni:

  • stress emotivo, che nel tempo porta a irritabilità, nervosismo e perdita di prestazioni
  • disturbi del sonno
  • compromissione della memoria e della concentrazione
  • stanchezza costante
  • sordità
  • la progressione della malattia sottostante (diffusione dell'infezione, problemi cardiaci e altri)

Quale medico contattare

Innanzitutto, si consiglia di contattare un terapista, un pediatra o un otorinolaringoiatra. Il medico ascolterà i reclami del paziente e prescriverà i test necessari, in base ai risultati dei quali determinerà la natura del problema e lo invierà a uno specialista ristretto. Successivamente, un neurologo, cardiologo, endocrinologo, vertebrologo e altri medici possono occuparsi del trattamento, a seconda della causa del rumore..

Diagnostica

Affinché la diagnosi sia corretta, il paziente deve informare il medico di tutti i sintomi di accompagnamento e le caratteristiche dello stile di vita che possono essere importanti. È importante ricordare i casi di nausea, vomito, vertigini, perdita di sensibilità degli arti, presenza di fattori di stress, nonché la frequenza del disagio. Anche la natura del rumore è importante (pulsante, monotono, costante, ronzio, squillante).

Durante l'esame, il medico proverà a sentire il rumore per determinare se è soggettivo o meno. Poiché è possibile assegnare esami aggiuntivi:

  • Scansione TC
  • dopplerografia
  • MRI
  • biochimica del sangue
  • raggi X

Il paziente può sottoporsi all'audiometria - determinazione della soglia uditiva, nonché auscultazione con un fonendoscopio. L'esame della parte esterna viene eseguito con un otoscopio e consente di identificare le caratteristiche strutturali della membrana timpanica e dell'orecchio esterno.

Trattamento

Dopo un esame completo e una diagnosi, il paziente sarà seguito da uno specialista appropriato. Il trattamento viene effettuato in due direzioni:

  1. Eliminazione delle sensazioni di rumore
  2. Terapia della malattia di base

Oltre al trattamento standard, è richiesto un atteggiamento responsabile del paziente stesso. Deve eliminare il più possibile i fattori provocatori (sovraccarico fisico ed emotivo, cattive abitudini, musica ad alto volume e altri).

Trattamento, a seconda dell'eziologia:

  • Ad alta pressione. Vengono prescritti farmaci antipertensivi, diuretici e farmaci che migliorano i processi metabolici nel cuore. La terapia è generalmente a lungo termine, possibilmente fino alla fine della vita. Con i farmaci regolari, i sintomi dell'acufene scompaiono e la struttura del cuore e dei vasi sanguigni viene ripristinata.
  • Disturbi circolatori. Le cause alla radice possono essere molto diverse: dalle lesioni meccaniche all'aterosclerosi. Al paziente vengono prescritti farmaci per normalizzare la pressione sanguigna e rilassare la parete vascolare (Nifedipina, Lisinopril, Verapamil). Il posto principale è occupato dai farmaci nootropici, che ripristinano la microcircolazione nel cervello, prevengono l'ipossia, promuovono il riassorbimento dei coaguli di sangue ed eliminano le placche aterosclerotiche. Nella nomina dei medici, Cinnarizin, Actovegin, si trovano spesso preparati a base di Ginkgo Biloba, Cavinton. Possono anche essere prescritti farmaci per abbassare il colesterolo.
  • Esperienze psicoemotive. Qui, l'obiettivo principale è l'assunzione di sedativi e farmaci per la distonia vascolare. L'effetto clinico sarà ottenuto almeno un mese dopo l'inizio del trattamento. I farmaci dovrebbero essere assunti regolarmente e per lungo tempo.
  • Malattie dell'orecchio interno. L'otorinolaringoiatra determina la natura del processo patologico e la natura dell'agente patogeno. A seconda di ciò, possono essere prescritti farmaci antinfiammatori, antibiotici, antistaminici (per ridurre l'edema), antispastici (per dilatare i vasi sanguigni). Con tali patologie, il trattamento locale è consentito se la malattia è lieve.

Prevenzione

Le raccomandazioni per i pazienti che avvertono il rumore della testa sono le seguenti:

  • Evita i rumori forti
  • Controllare la pressione sanguigna, escludere caffè, tè forte, alcol, limitare il sale nei piatti
  • Il riposo dovrebbe essere comodo e completo
  • Non ascoltare la musica con le cuffie
  • Non preoccuparti del rumore che appare, in modo da non aumentare psicologicamente l'ansia
  • Riduci al minimo lo stress e le emozioni spiacevoli

La sensazione di rumore nella testa è un sintomo piuttosto sgradevole, dietro il quale si possono nascondere gravi patologie. Se non si ferma o si ripresenta, non puoi posticipare la visita dal medico. Per ridurre il numero di attacchi o la gravità dell'acufene, è necessario evitare il superlavoro, regolare il proprio stile di vita e iniziare la terapia per la malattia sottostante il prima possibile..

Rumore nelle orecchie e nella testa: cause, trattamento, rimedi popolari, droghe

L'acufene è un problema comune che causa disagio a una persona. Può verificarsi a causa di fattori esterni, ma a volte segnala una grave malattia. Pertanto, alle prime manifestazioni di un sintomo spiacevole, devi cercare di liberartene. Le cause e il trattamento dell'acufene e della testa sono l'argomento di questo articolo.

Cause di rumore nelle orecchie e nella testa

Ogni sintomo si manifesta in modi diversi: come il suono di una campana, un segnale acustico, il fruscio delle onde in arrivo o il cinguettio di un grillo. Alcuni dicono di sentire solo ronzii, fischi o suoni pulsanti in un orecchio. Il rumore sembra provenire dall'interno della testa.

Può accendersi all'improvviso, quindi fermarsi e quindi ricominciare. In alcune persone, questo fenomeno diventa cronico..

L'acufene o il ronzio nelle orecchie dovrebbero essere percepiti come un sintomo che ha diverse cause:

  • Infezioni dell'orecchio.
  • Ipertensione.
  • Malattia della tiroide (ipotiroidismo).
  • malattia di Lyme.
  • Cambiamenti ormonali dopo 40 anni. Menopausa.
  • Fatica.
  • Problemi alle articolazioni temporomandibolari.
  • Prendere un nuovo farmaco.
  • Infezione virale posticipata.
  • Trauma cranico.
  • Cattiva circolazione.

A volte compare dopo la gravidanza o durante la terapia ormonale sostitutiva. Gli scienziati hanno scoperto che nelle donne l'udito si deteriora temporaneamente nella seconda metà del ciclo mensile, quando il livello di progesterone è alto o quando si assume il progestinico (un analogo sintetico del progesterone).

Si stima che in questi casi, la perdita dell'udito si verifica il 30% più spesso rispetto alle donne che assumono solo estrogeni.

C'è un cosiddetto mormorio "idiopatico" quando non c'è una chiara causa dell'evento. È ereditario.

Le ragioni sono così varie che è necessario un esame approfondito. Controlla il naso e la gola. Se insieme al rumore compaiono vertigini e una sensazione di pressione nell'orecchio, potrebbe trattarsi della malattia di Meniere, quando il liquido si accumula nell'orecchio.

L'acufene è spesso un effetto collaterale della condizione medica sottostante. Quindi è probabile che il problema scompaia da solo con il ripristino..

Molte persone non sanno che alcuni farmaci sono ototossici (tossici per l'orecchio). A volte anche prendere l'aspirina porta al rumore. Se hai iniziato di recente a prendere nuovi farmaci, informa il tuo medico..

Trattamento dell'acufene e del rumore della testa a casa

Rimedi popolari

Infuso di melissa

La pianta è benefica per il sistema nervoso e il cervello. Elimina spasmi, mal di testa, emicrania, attiva il metabolismo. L'infuso di melissa sarà efficace per trattamenti complessi, incluso l'eliminazione del rumore e del ronzio nelle orecchie.

  1. Versare 20 gr. foglie di piante essiccate con un litro di acqua bollente.
  2. Coprire con un coperchio.
  3. Aspetta un'ora.

Bere infuso da 250 ml. 3 volte al giorno. Se lo desideri, aggiungi 0,5 cucchiaini. miele.

Trifoglio

È uno dei trattamenti più efficaci per l'acufene ed è stato utilizzato nella medicina tradizionale per secoli. Prepariamo noi stessi la medicina:

  • Raccogli e asciuga i fiori di trifoglio.
  • Macinare.
  • Applicare a metà in un barattolo da un litro.
  • Versare 0,5 litri. Vodka.
  • Chiudere ermeticamente con un coperchio.
  • Metti in un luogo buio per 2 settimane.
  • Agitare il barattolo di infusione ogni giorno.

Prendi 1 cucchiaio. l. prima di mangiare. Il corso dura tre mesi. Questo di solito è sufficiente. Se il rumore persiste, consultare un medico e fare il test.

Succo di cipolla

Se la causa del sintomo è la sinusite, usa questa ricetta:

  1. Mescolare il succo di una cipolla con 1/2 cucchiaino. miele e 1/2 tazza di acqua calda.
  2. Coprire con un coperchio.
  3. Aspetta 6 ore.
  4. Sforzo.

Fai lavaggi nasali 3-4 volte al giorno. Prepara una nuova porzione ogni giorno.

Questa semplice procedura aiuterà con l'otite media:

  1. Spremi un po 'di succo di cipolla.
  2. Immergici un batuffolo di cotone.
  3. Inserire nell'orecchio.
  4. Conserva l'impacco per 2 ore.

Ripeti la procedura con succo fresco se necessario.

Rowan frutti

  1. 1/2 tazza di bacche di sorbo versare 1 litro. acqua bollita.
  2. Bollire.
  3. Cuocere per 10 minuti.
  4. Insistere per 2 ore.
  5. Sforzo.

Prendi mezzo bicchiere dopo i pasti 3 volte al giorno con zucchero o miele. Il corso del trattamento è di 2 settimane.

Acqua di aneto

Aiuta se l'acufene è associato a ipertensione e aterosclerosi.

  1. 1 cucchiaio. l. semi di aneto (venduti in farmacia) versare un bicchiere di acqua calda.
  2. Insistere per 2 ore.

Prendi 4 volte al giorno per 2 cucchiai. l. Corso di trattamento - mese.

Farmaco

A seconda della causa del rumore, è più probabile che i medici prescrivano i seguenti farmaci:

Nome del farmacoImpatto
Carvedilolo, Anaprilina, Metoprololo BetoxololoElimina l'insufficienza cardiaca, aiuta a restringere i vasi sanguigni.
Acripamide, Idroclorotiazide, Furosemide, Diacarb, Veroshpiron, PhysiotensNormalizza la pressione sanguigna, allevia il gonfiore, migliora la circolazione cerebrale, riduce il ronzio nella testa.
Lisinopril, Captopril, Prazosin, PentaminPromuove la rigenerazione del tessuto cardiaco, normalizza lo scambio nelle pareti della nave.
Nifedipina, Verapamil, DiltiazemElimina i sintomi dell'aterosclerosi: tinnito, vertigini, mal di testa.
Piracetam, Vinpocetine, Phenibut, Pantogam, Cerebrolysin, CinnarizinRidurre la privazione di ossigeno, migliorare la microcircolazione nei tessuti cerebrali.
Mexifin, Sermion, Vinoxin, Cavinton, TheonikolMigliora la microcircolazione nei vasi sanguigni, previene l'ispessimento patologico.
Estratto di Valeriana, GlicinaElimina il ronzio dell'orecchio causato da stress, sovraeccitazione nervosa.

Con l'otite media, l'otosclerosi, la malattia di Meniere, i sintomi spiacevoli possono essere eliminati solo da una serie di farmaci.

Date le molte ragioni per la comparsa di un ronzio, squillo, merluzzo in testa, la cosa principale nella scelta dei farmaci è una diagnosi fatta appunto da un medico.

Aderendo ai tempi di assunzione dei farmaci, osservando il dosaggio, puoi liberarti rapidamente del disagio.

Esercizi per il rumore alla testa dovuto all'osteocondrosi

Gli esercizi vengono eseguiti con attenzione, lentamente, evitando movimenti bruschi:

  1. Gira la testa - 10 volte a sinistra ea destra.
  2. Prova a mettere l'orecchio sulla spalla e rimani in questa posizione per 2-3 secondi. Non alzare le spalle, cerca di allungare il collo.
  3. Testa in giù, poi di nuovo in basso - 10 ripetizioni.
  4. Rotazione circolare della testa - 15 giri completi in ciascuna direzione.
  5. Scrivi i numeri da uno a nove con la punta del naso.
  6. Premi la fronte con il palmo della mano. Cerca di abbassare la testa quando resisti con la mano. Esegui 10 secondi.

Altri trattamenti

I seguenti sono usati anche per trattare l'acufene:

  • Erbe - Partenio, biancospino, ginkgo biloba. Diversi studi scientifici hanno dimostrato che l'uso dell'estratto di ginkgo biloba provoca un miglioramento della circolazione sanguigna nell'orecchio interno. Feverfew riduce l'infiammazione. Le bacche di biancospino riducono la pressione sanguigna e aiutano a ridurre l'acufene e il rumore della testa.
  • Oli essenziali di rosmarino, cipresso, limone e rosa (per massaggio alla testa o inalazione).
  • Rimedi omeopatici: Carbo Vegetabilis, Calcarea carbonica, Cinchona Officinalis, Cimicifuga, Chininum sulphuricum, Coffea Cruda, Lycopodium, Grafiti, Salicylicum Acidum, Natrum Salicylicum.
  • Agopuntura (stimolazione di punti specifici sul padiglione auricolare).
  • Terapia manuale. Alcuni esperti ritengono che il rumore all'interno dell'orecchio sia associato agli impulsi nervosi del rachide cervicale e dell'articolazione temporo-mandibolare. I sostenitori di questa teoria favoriscono la terapia manuale.
  • Suono terapeutico. La maggior parte delle ricerche moderne mostra che l'acufene è il risultato di impulsi anormali nella corteccia uditiva. Sono stati sviluppati speciali dispositivi acustici terapeutici che sono sintonizzati sul profilo audiometrico di ciascun paziente. Questi dispositivi forniscono la stimolazione sonora del nervo, riducono la sensibilità, riorganizzano gli impulsi cerebrali, "abituandosi" a determinati suoni e, quindi, il rumore sgradevole non sarà più percepito.
  • Sebbene il trattamento con dispositivi di terapia del suono richieda molto tempo (4-6 mesi) è molto efficace.
  • Stimolazione elettrica transdermica (con correnti a bassa frequenza utilizzando il dispositivo E-stim).
  • Ipnosi.
  • Terapia comportamentale cognitiva.
  • Vitamine e minerali: magnesio, potassio, manganese, zinco, vitamine A, C e B, bioflavonoidi.
  • Misure più drastiche includono la chirurgia per impiantare dispositivi elettrici nel corpo, ma questa opzione è per coloro che soffrono di rumori insopportabili e una profonda perdita dell'udito se altri metodi non hanno avuto successo..

L'acufene non è necessariamente accompagnato da perdita dell'udito. Molti sono sollevati nell'apprendere che, nonostante un fenomeno così spiacevole, il loro udito è in perfetto ordine..

Durante il giorno sopportiamo una quantità enorme di rumore: automobili, lavori in corso, musica. Ciò porta a conseguenze disastrose in futuro, soprattutto perché ognuno ha la propria soglia di tolleranza al rumore..

Proprio come alcuni atleti hanno bisogno di un casco per proteggersi da lesioni alla testa, a volte è necessaria la protezione dell'udito quando è noto che è a rischio di esposizione a rumori forti..

Se c'è un rumore o un ronzio nelle orecchie, questo di solito è un segnale che i vasi devono essere rafforzati. Leggi come farlo qui..

Se noti che hai iniziato a sentire il rumore in completo silenzio e peggiora nettamente la qualità della vita, scopri il motivo e scegli il tuo metodo per sbarazzarti di questo spiacevole fenomeno.

Per informazioni su cosa fare se hai mal di gola e vuoi tossire, guarda qui.

Rumore nella testa e nelle orecchie: motivi per sbarazzarsene con i farmaci e quando è necessario un intervento chirurgico

I cambiamenti nella percezione dei suoni sono caratterizzati da sensazioni dolorose spiacevoli. L'irritazione costante può essere accompagnata da problemi con il background emotivo, nei casi lievi, i pazienti non notano alcun cambiamento.

L'acufene è un fenomeno naturale, quindi l'analizzatore uditivo rileva il movimento del sangue. È sufficiente stare in una stanza tranquilla per ascoltare attentamente. Si verifica in tutte le persone con intensità variabile. C'è un altro nome: tinnito.

Ma il fenomeno non è sempre fisiologico. Sono sufficienti anche i fattori patogenetici da parte del cervello, l'orecchio stesso. In questi casi, sarà necessario diagnosticare più sistemi contemporaneamente..

Non è difficile trovare la fonte del problema, questo è il compito di un neurologo, è possibile coinvolgere uno specialista ORL.

La clinica può essere limitata solo da rumori, sibili, ronzii, fruscii di vari gradi di intensità, ma con lo sviluppo di disturbi, cambiamenti che causano malattie, altre manifestazioni come dolore, vertigini, problemi nel funzionamento dell'apparato vestibolare, ecc..

La terapia viene eseguita in caso di rilevamento di un fattore patologico. In altre situazioni, non è richiesta alcuna azione speciale.

Disordini neurologici

Tutti i "colpevoli" possono essere convenzionalmente strutturati in diverse categorie.

Osteocondrosi del rachide cervicale

Si verifica in pazienti che conducono uno stile di vita sedentario che hanno subito alcune malattie del sistema muscolo-scheletrico. Una vera piaga degli impiegati, rappresentanti del lavoro manuale.

Il processo patologico è accompagnato da alterazioni degenerative e infiammatorie nella colonna vertebrale. Il disturbo non dà sempre una clinica pronunciata. Si trovano spesso forme lente che passano senza manifestazioni cliniche visibili.

Segni: dolore, mobilità ridotta, soprattutto dopo il riposo notturno, problemi con la rotazione della testa, debolezza muscolare.

La causa del tinnito è dovuta alla compressione delle arterie vertebrali e al flusso sanguigno cerebrale alterato. Per sua natura, il suono ricorda uno squittio, un fischio, un fruscio, uno scricchiolio, ci sono molte opzioni. Su uno o entrambi i lati contemporaneamente.

Il recupero viene effettuato sotto la supervisione di ortopedici e neurologi. Vengono utilizzati diversi tipi di farmaci.

Origine antinfiammatoria non steroidea (Diclofenac, Nise, Nimesulide). In compresse e unguenti, gel, ci sono molti nomi. Condroprotettori (Structum e simili). Un buon aiuto è il massaggio, la ginnastica speciale (terapia fisica).

Senza trattamento, è probabile lo sviluppo di ernie intervertebrali, che è molto più pericoloso.

Disturbi circolatori cronici del cervello

La malattia è di natura estesa, che è sempre secondaria. Si verifica a causa dell'aterosclerosi e di altri fattori.

Il processo acuto ha due opzioni. Il primo è un attacco ischemico transitorio. Disturbo transitorio. Il secondo è un ictus o una violazione acuta della circolazione cerebrale.

Una forma cronica di ischemia cerebrale, è appena percettibile per il paziente fino all'ultimo momento, quando è già molto più difficile aiutare.

Per quanto riguarda la clinica, oltre allo squillo ad alta frequenza, c'è una violazione del pensiero, della memoria, dell'attenzione, delle vertigini, degli attacchi di dolore nella regione occipitale e frontale. Sono possibili altri disturbi neurologici.

Le cause vascolari degli acufeni alla testa e alle orecchie si verificano nel 10-15% delle situazioni e, più spesso nei pazienti anziani, sono tutte potenzialmente pericolose e rappresentano una minaccia di ictus. I sintomi di uno stato pre-ictus sono descritti in dettaglio in questo articolo..

Trattamento farmacologico. Sono indicate preparazioni speciali. Prodotti farmaceutici cerebrovascolari. Ad esempio, Pyrocetam, Actovegin. Riducono la necessità di ossigeno, ripristinano la qualità del flusso sanguigno.

Inoltre, è possibile l'uso di nootropi. Farmaci speciali per accelerare i processi metabolici. Glicina, Phenibut come opzioni. Gli angioprotettori vengono utilizzati attivamente per proteggere i vasi sanguigni dalla distruzione. Anavenol, Ascorutin.

Le complicazioni sono pericolose. È impossibile ritardare il trattamento.

Tumori del cervello

Le neoplasie sono una delle cause più formidabili dell'acufene, accompagnate da una massa di manifestazioni cliniche, tra cui forti mal di testa, gravi deficit neurologici, problemi di pensiero, memoria e organi sensoriali.

Queste non sono sempre neoplasie maligne, sono possibili anche strutture condizionatamente benigne.

La clinica dipende dalla localizzazione del processo neoplastico. Ci sono molte opzioni qui: da mal di testa e problemi di orientamento nello spazio, comportamento alla cecità monoculare (perdita della vista in un occhio) e forse una completa perdita graduale della capacità di vedere.

La terapia viene eseguita sotto la supervisione di un neurochirurgo. Il recupero implica una pronta correzione. È necessaria la rimozione del tumore.

Quindi, come richiesto, viene eseguita la radioterapia o la chemioterapia, a seconda della natura e delle dimensioni della struttura..

L'uso di farmaci non ha molto senso, tranne che per la correzione sintomatica..

Aterosclerosi dei vasi cerebrali

Malattia lenta cronica. È accompagnato dalla deposizione di colesterolo sulle pareti delle arterie. A poco a poco il lume si restringe, il flusso sanguigno si indebolisce, il che diventa il motivo per cui fa costantemente rumore nelle orecchie.

Una qualità insufficiente della nutrizione e della respirazione cellulare dà sintomi neurologici pronunciati.

Tra le possibili manifestazioni, oltre all'effetto rumore nelle orecchie:

  • Forti mal di testa.
  • Nausea.
  • Vomito.
  • Disturbo dell'orientamento spaziale.
  • Problemi con la produttività e la velocità di pensiero.
  • Distrazione.
  • Picchi di pressione sanguigna. Crisi ipertensive.

Anche altre manifestazioni.

I cambiamenti aterosclerotici sono accompagnati da un aumento graduale. Questa non è una diagnosi acuta. Inoltre, spesso non si manifesta affatto, "minando" gradualmente la salute umana.

Il processo patologico richiede l'uso di medicinali, preferibilmente nelle prime fasi. Negli ultimi casi, il calcio si deposita nella struttura della placca, quindi non si può fare a meno della correzione chirurgica.

Se la terapia non viene eseguita, l'ictus non può essere evitato. Distruzione ed emorragia della nave.

Il trattamento è con statine. Atoris e i suoi analoghi sono nominati. Anche alcuni altri.

Dissolvono i depositi e aiutano a normalizzare la condizione. Efficace solo nelle prime fasi.

Come misura della correzione sintomatica, è possibile utilizzare farmaci antipertensivi di diversi gruppi. Secondo le indicazioni.

Maggiori informazioni sul meccanismo di sviluppo e sui metodi di trattamento dell'aterosclerosi cerebrale qui.

Malattie del nervo uditivo

Rappresentato da tre diagnosi:

  • Sconfitta sifilitica. Si verifica nelle fasi successive (2-3), anni dopo l'inizio del processo patologico. È acuto e richiede una correzione urgente. I cambiamenti non sono praticamente suscettibili di trattamento, quindi ha senso iniziare ad aiutare prima. Vengono utilizzati farmaci antibatterici. Questa è la base della terapia.
  • Perdita dell'udito a causa dello sviluppo della neurite. Si verifica in pazienti anziani o in persone impiegate professionalmente in industrie con un alto livello di inquinamento acustico.

Non esistono trattamenti efficaci. Più recettori muoiono, peggiore è l'udito e più pronunciato è il sintomo principale: lo squillo stesso.

  • Tumori del nervo uditivo. Si verificano in circa il 5-7% del numero totale di neoplasie di questo tipo di tessuto. È accompagnato da una forte diminuzione della qualità della percezione dell'agente patogeno, una sua perversione (i suoni sembrano insolitamente forti, il paziente non può determinare la localizzazione e la fonte dello stimolo).

La terapia è operativa, è necessaria la rimozione totale della struttura. Queste non sono sempre formazioni maligne. Le opzioni sono possibili. Tuttavia, la sconfitta è comunque evidente.

Indipendentemente dal motivo, il meccanismo è sempre lo stesso. Questa è la morte di speciali recettori nervosi, una diminuzione della qualità dell'udito, la sostituzione di un vero agente patogeno con uno artificiale, secondo i medici, questo è un meccanismo compensatorio.

Malattie otorinolaringoiatriche

Labirintite

Danni alle strutture interne dell'analizzatore uditivo. È relativamente raro, del numero totale di situazioni in circa il 3-5% dei casi. È accompagnato da gravi cambiamenti nel benessere.

Il paziente sperimenta costantemente:

  • Forti capogiri. L'intensità è solitamente significativa, il che rende impossibile muoversi normalmente senza assistenza.
  • Nausea. Nessun vomito. Estremamente scomodo per gli esseri umani.
  • Sindrome del dolore. Nella zona dell'organo uditivo stesso.
  • Suonare, fischiare. Fare costantemente rumore nell'orecchio, che interferisce con il normale riposo e sonno. Nonostante il fatto che il paziente sia praticamente privato dell'opportunità di alzarsi a causa di intense vertigini.

La coordinazione normale è compromessa. Questo è un processo patologico difficile. Spesso risulta essere una complicazione dell'otite media, in assenza di una terapia di qualità.

Il trattamento viene effettuato sotto la supervisione di un otorinolaringoiatra. Se necessario, partecipa anche uno specialista in malattie nervose.

Vengono utilizzati antibiotici di un ampio spettro d'azione, antinfiammatori, è possibile utilizzare steroidi (Prednisolone e simili), installazioni di farmaci, forme a goccia di farmaci.

La terapia presenta alcune difficoltà. È possibile un aggravamento del processo. Spostandola in avanti al cervello. Probabili conseguenze: meningite di varia gravità.

Otosclerosi

Si verifica nell'1-2% dei casi. Nella stragrande maggioranza delle situazioni, è di origine ereditaria.

Il meccanismo di sviluppo non è ancora noto, così come i fattori scatenanti per la formazione del processo patologico.

C'è una crescita eccessiva delle strutture ossee interne del condotto uditivo. Spremono la staffa, la coclea, l'apparato vestibolare e i suoi componenti. Che alla fine diventa la causa della malattia. L'acufene con l'otosclerosi assomiglia a un ronzio, è costante e forte.

Per la diagnosi, è tipica la perdita dell'udito progressiva e graduale. Non saltellando, lento e barcollante.

Non esiste ancora un metodo efficace per curare al cento per cento. Inoltre, non esistono modi efficaci per rallentare il processo..

Otite

Diagnosi tipiche di questo gruppo. La malattia è accompagnata da forti dolori, ridotta percezione uditiva, falsi fenomeni sonori.

Per sua natura, è un processo infettivo infiammatorio. L'orecchio esterno, medio o interno potrebbe essere interessato. Più profondo è il fenomeno patologico, maggiori sono i rischi per la salute e la vita..

La diagnosi è accompagnata da fruscii, gorgoglii, dolori lancinanti forti, a volte insopportabili, febbre, segni clinici di intossicazione generale (debolezza, sonnolenza, dolori muscolari, occhi, desiderio di sdraiarsi, cefalea o dolore alla fronte, occipite, tempie).

Trattamento. È necessaria una terapia antibiotica. Vengono utilizzati farmaci ad ampia azione. Cefalosporine, macrolidi e rappresentanti di altri gruppi.

In una forma a goccia vengono utilizzati agenti complessi, farmaci antinfiammatori.

Ha senso continuare la terapia e dopo la scomparsa dei sintomi, in modo da non provocare la cronicità del disturbo.

Eustachite

La sconfitta della pipa con lo stesso nome, che collega l'orecchio medio e la faringe. Per sua natura, è difficile distinguere un fenomeno patologico dall'otite media ordinaria..

Il processo è unilaterale, con esso le orecchie si attaccano e fanno un rumore nella testa, soprattutto al mattino, dopo il sonno. Questo è il risultato dell'irritazione dei recettori localizzati nelle strutture dell'analizzatore..

Il recupero prevede l'uso di antibiotici. Antinfiammatorio. La terapia corrisponde a quella per l'otite media.

Formazione del foruncolo nell'orecchio esterno

Una condizione estremamente pericolosa. Un ascesso, nonostante la sua localizzazione di facile accesso, può sfondare, creando una minaccia di intossicazione massiccia, danni cerebrali e morte.

Il processo è accompagnato da forti dolori, balle, carattere di tiro. La temperatura corporea aumenta, sono possibili sintomi di intossicazione generale.

Il trattamento è strettamente chirurgico. Viene eseguita un'operazione per asportare l'ascesso, rimuovere il contenuto e drenarlo. Si consiglia di sottoporsi a manipolazioni in ambito ospedaliero e osservare per qualche tempo il paziente in ospedale.

Lesioni fungine dell'orecchio esterno

Micosi. Dare sintomi di otite media, solo l'origine del processo patologico differisce.

La terapia prevede l'uso di antibiotici e farmaci specializzati, fungicidi. Quale dipende dalla situazione.

Ma non puoi usare né l'uno né l'altro medicinale da solo a causa degli alti rischi per la salute..

Tappo di zolfo

Formazione di una formazione dura che chiude le vie uditive. Il blocco avviene con una secrezione specifica che idrata e protegge le strutture dell'orecchio.

Rimozione meccanica richiesta. Questo è il compito dell'otorinolaringoiatra. La procedura è semplice e indolore. Eseguito in regime ambulatoriale.

Chiusura dei canali uditivi con un oggetto estraneo

Oltre agli ingorghi, c'è il blocco di liquidi, insetti, piccoli oggetti (che è particolarmente importante per i bambini di età diverse o quando si usano piccoli tappi).

In una tale situazione, è anche necessario contattare un medico ORL. Non funzionerà da solo, potresti danneggiare i canali uditivi.

Ci sono altre condizioni. Nominato - principale.

Disturbi metabolici

Alcuni sono legati alle cause del rumore nella testa e nelle orecchie: è il diabete mellito, problemi alla tiroide. Possono esserci diversi meccanismi. Diagnostica richiesta.

Il trattamento è etiotropico. Mirato a combattere la causa principale. Di solito vengono utilizzati agenti sostitutivi, farmaci ormonali. In caso di aumenti incontrollati di zucchero nel sangue, dieta e insulina secondo necessità.

Trauma

Danni ai canali uditivi, alla membrana timpanica. Non così raro come potrebbe sembrare.

Sono particolarmente a rischio i pazienti che lavorano in industrie rumorose, atleti e altre persone con carichi fisici aumentati e che incontrano inquinamento acustico..

Un ronzio costante nell'orecchio significa che ci sono violazioni dell'integrità dei tessuti, la sutura è necessaria se le proprietà e le funzioni iniziali anatomiche vengono perse.

Disordini mentali

Formalmente, questo non è un rumore nella testa e negli organi uditivi. Tuttavia, sono del tutto possibili situazioni in cui un falso stimolo sonoro è incluso nella struttura dei sintomi produttivi nella schizofrenia, psicosi o epilessia, disturbo dissociativo, danno al lobo temporale del cervello.

In questo caso, il sintomo è acoasmus (rumori tecnici abbozzati) o voci, conversazioni dirette al paziente o distanti.

In tutti i casi, senza eccezioni, è necessaria una consulenza specialistica. Forse non uno.

Come identificare la causa principale (esami richiesti)

Per sbarazzarti dei rumori nella tua testa, devi trovare la causa. Un gruppo di misure diagnostiche aiuta in questo. Specialisti: audiologo, otorinolaringoiatra, in alcuni casi, medico per disturbi nervosi.

  • Interrogatorio orale del paziente. I reclami devono essere identificati e registrati.
  • Prendendo l'anamnesi. Per determinare la possibile origine del processo.
  • Otoscopia. Valutazione visiva dei canali uditivi. Adatto per la diagnosi della maggior parte dei disturbi ORL.
  • Audiometria di soglia. Determinazione della qualità della percezione dei suoni.
  • Radiografia del cranio nella regione temporale.
  • Esame della colonna vertebrale nella zona del colletto. RM o TC. Altri non sono così istruttivi.
  • Ecografia Doppler di vasi cerebrali, arterie carotidi e vertebrali. Per identificare la qualità del flusso sanguigno.
  • Angiografia.
  • Studio della pervietà del tubo uditivo.

Questo di solito è sufficiente.

Se emette sempre un rumore nell'orecchio, i motivi possono essere nell'organo stesso, nell'analizzatore o nel cervello, problemi ormonali, cambiamenti naturali con l'età e una serie di altri fattori.

Una tale abbondanza di possibili malattie richiede il coinvolgimento di un gruppo di specialisti. Niente può essere fatto da solo.

Inoltre, non una singola condizione con nome tollera la frivolezza e minaccia di complicazioni pericolose..

Rumore nelle orecchie

I neurologi e gli otorinolaringoiatri dell'ospedale Yusupov devono spesso consultare pazienti la cui lamentela principale è l'acufene.

I pazienti descrivono i loro sentimenti in modi diversi. Il rumore può assomigliare a squilli, strilli, ronzii, crepitio, brontolii, ronzii, fruscii, sibili. Anche la sua intensità varia..

L'acufene è spesso associato a sintomi quali vertigini, nausea, andatura instabile, oscuramento degli occhi, mal di testa.

Considera le cause più comuni di acufene.

Tinnito nelle malattie otorinolaringoiatriche

Le malattie dell'orecchio, della gola e del naso sono le cause più comuni di acufene. Un paziente che ha iniziato a essere infastidito da questo sintomo, prima di tutto, dovrebbe contattare un medico ORL..

Le principali cause dell'acufene in otorinolaringoiatria:

  • L'otite media essudativa è un'infiammazione dell'orecchio medio, in cui il liquido si accumula nella cavità. La malattia si manifesta con una diminuzione dell'udito, una sensazione di congestione, distensione all'interno dell'orecchio. L'acufene si verifica durante i movimenti della testa.
  • Danni alla membrana timpanica. Cause: lesioni all'orecchio, frattura del cranio, danni da corpi estranei, vari oggetti durante la pulizia dell'orecchio, suono forte (ad esempio durante un'esplosione). Se il timpano è danneggiato, si verificano forti dolori, perdita dell'udito, tinnito, sensazione di congestione.
  • Otosclerosi. Una malattia in cui le condizioni della capsula ossea dell'orecchio interno e la mobilità degli ossicini uditivi nell'orecchio medio sono disturbate. I pazienti sono preoccupati per perdita dell'udito, tinnito, vertigini, aumento della stanchezza, irritabilità.
  • La malattia di Meniere. Associato ad un aumento della pressione del fluido nell'orecchio interno. Ronzio nelle orecchie, vertigini, squilibrio, nausea e vomito, sudorazione, abbassamento della pressione sanguigna.
  • Contrazione dei muscoli dell'orecchio medio. Questi piccoli muscoli regolano la sensibilità dell'orecchio modificando la tensione sul timpano. Con le loro frequenti contrazioni, si verifica l'acufene. Anche una persona vicina può sentirlo: il suono ricorda il cinguettio delle cavallette o delle cicale.

Tinnito nelle malattie neurologiche

Le patologie neurologiche causano l'acufene insieme alle malattie ORL. Considera le cause più comuni di acufene che sono di competenza dei neurologi.

Ipertensione arteriosa e crisi ipertensive

Con un aumento significativo della pressione sanguigna (più di 140/90 mm Hg), il flusso sanguigno all'orecchio interno diventa irregolare. Di conseguenza, le terminazioni nervose al suo interno sono eccitate e si verifica l'acufene. Con l'ipertensione arteriosa, questo si verifica più spesso durante una crisi ipertensiva - un attacco di un forte aumento della pressione.

Altre manifestazioni di una crisi ipertensiva:

  • mal di testa;
  • vertigini;
  • dispnea;
  • dolore nella regione del cuore;
  • nausea e vomito;
  • convulsioni;
  • coscienza alterata.

Durante una crisi ipertensiva, il paziente ha bisogno di aiuto di emergenza. È necessario abbassare la pressione sanguigna il prima possibile, altrimenti il ​​suo salto può portare a infarto miocardico, ictus e altre gravi complicazioni.

Se l'ipertensione arteriosa è accompagnata da disturbi cronici della circolazione cerebrale, il paziente è quasi costantemente disturbato dall'acufene.

Incidente cerebrovascolare

La causa più comune di alterazione del flusso sanguigno nei vasi cerebrali è l'aterosclerosi. Questa è una malattia in cui le placche di colesterolo si formano sulle pareti delle arterie, bloccandone parzialmente o completamente il lume.

Altre cause di accidente cerebrovascolare:

  • ipertensione arteriosa (la cui causa principale è spesso anche l'aterosclerosi);
  • aumento della viscosità del sangue e coaguli di sangue;
  • diabete mellito (con questa malattia, i vasi del cervello, gli occhi, i reni sono principalmente colpiti);
  • conseguenze della lesione cerebrale traumatica;
  • tumori intracranici, emorragie.

I principali sintomi dei disturbi cronici della circolazione cerebrale: mal di testa, vertigini, tinnito, "mosche" lampeggianti davanti agli occhi, stanchezza, sonnolenza, disturbi della memoria, attenzione. La fame costante di ossigeno non passa senza lasciare una traccia per il cervello. La morte delle cellule nervose avviene gradualmente, nel tempo può portare allo sviluppo della demenza.

Aumento della pressione intracranica

L'acufene come conseguenza dell'aumento della pressione intracranica si verifica con idrocefalo, tumori intracranici ed emorragie, dopo lesioni cerebrali traumatiche e infezioni (meningite, meningoencefalite).

Mal di testa e tinnito - manifestazioni caratteristiche dell'aumento della pressione intracranica - di solito danno fastidio al mattino, dopo che una persona è stata a lungo in posizione orizzontale. Durante il giorno i sintomi scompaiono. La posizione verticale del corpo contribuisce al fatto che la quantità in eccesso di fluido intracranico fuoriesce, la sua pressione diminuisce.

Malattie del rachide cervicale

Le arterie vertebrali - vasi che svolgono un ruolo importante nell'afflusso di sangue al cervello - corrono lungo il rachide cervicale a destra ea sinistra. Non sono solo sui lati della colonna vertebrale, ma passano attraverso i fori nei processi laterali delle vertebre cervicali.

Spesso, i cambiamenti patologici nella colonna vertebrale - infiammazione, spostamento del disco intervertebrale, escrescenze ossee che si formano sulle vertebre - portano a un flusso sanguigno alterato nelle arterie vertebrali, dolore al collo. Il flusso sanguigno alla testa è ridotto. Il cervello e altri organi stanno subendo la mancanza di ossigeno.

Questa condizione è chiamata sindrome dell'arteria vertebrale. Le sue principali manifestazioni:

  • dolori brucianti costanti nella parte posteriore della testa, tempie, che si intensificano dopo aver dormito in una posizione scomoda, viaggiano con il trasporto;
  • perdita dell'udito e tinnito;
  • disabilità visiva, "nebbia davanti agli occhi";
  • vertigini, perdita di equilibrio con bruschi giri della testa;
  • perdita di conoscenza;
  • disturbi del sonno, il paziente non si sente dormito e riposato, nel pomeriggio c'è forte stanchezza e sonnolenza.

Tumori

Il neuroma acustico è un tumore benigno che porta all'acufene e ad altri sintomi: perdita dell'udito da un lato, dolore e movimento alterato dei muscoli facciali di metà del viso, disturbi del linguaggio. Per il neuroma acustico, il medico prescrive un intervento chirurgico o una radioterapia.

Molti tumori intracranici portano ad una ridotta circolazione cerebrale e ad un aumento della pressione intracranica. Pertanto, l'acufene può anche essere uno dei sintomi di tali patologie..

Sclerosi multipla

È una malattia cronica che si manifesta più spesso tra i 15 ei 40 anni. Tutte le fibre nervose del corpo umano sono ricoperte da una speciale guaina mielinica. È necessario per la normale trasmissione degli impulsi nervosi. Nella sclerosi multipla, la guaina mielinica viene distrutta, con conseguente rallentamento della trasmissione neuromuscolare.

I sintomi della sclerosi multipla sono molteplici. In alcune persone la malattia si manifesta sotto forma di intorpidimento in una certa parte del corpo, ad esempio un arto, mentre altre sviluppano una grave paralisi fino all'insufficienza respiratoria.

Un possibile sintomo della sclerosi multipla è l'acufene.

Depressione e nevrosi

In determinate condizioni del sistema nervoso, l'organo uditivo acquisisce una maggiore sensibilità ai suoni e si verifica la sua irritazione. La depressione, le nevrosi (nevrastenia, nevrosi isterica), gli esaurimenti nervosi spesso portano a questo. Il paziente arriva nello studio del medico e lamenta un acufene costante, ma durante l'esame e l'esame non vengono rilevate violazioni oggettive.

Con l'acufene psicogeno, viene prescritta la psicoterapia, farmaci appropriati.

Assunzione di farmaci

Alcuni farmaci sono ototossici: possono influenzare negativamente i nervi dell'orecchio interno e portare all'acufene. Questo effetto collaterale è più pronunciato con i seguenti farmaci:

  • farmaci antimalarici (chinino) e alcuni antibiotici (es. streptomicina);
  • farmaci antinfiammatori (compresa l'aspirina);
  • antipsicotici (aloperidolo);
  • antidepressivi;
  • preparati digitali;
  • furosemide.

Se durante il corso di uno di questi farmaci inizi a essere disturbato dall'acufene, devi interrompere l'assunzione e consultare immediatamente un medico.

Solo un medico, sulla base dei risultati degli esami e degli esami, stabilirà quale malattia ha portato al verificarsi di acufeni. È necessario iniziare il trattamento corretto di questo sintomo il prima possibile per qualsiasi patologia: questo aiuterà a eliminare la sua causa principale, a prevenire gravi complicazioni.

Neurologi esperti, terapisti, cardiologi lavorano nell'ospedale Yusupov; tutta l'attrezzatura necessaria è disponibile. Questo ci consente di fornire ai pazienti cure mediche moderne di alta qualità..


Articolo Successivo
Fibrillazione atriale